L’uragano

Image and video hosting by TinyPic
Tremano le stelle fisse nella volta
oltre le nubi vestite di fuoco e roccia.
Ogni passo è una battaglia
contro il vento una lotta.
Corri veloce e fuggi dalla giostra
che stasera è elettrica pure la pioggia!

Ma tu arrivi sempre fra le onde anomale
e sconvolgi il ritmo della sabbia e della voce,
porti conchiglie lungo le strade del male
e getti stracci di cielo nel cuore a cocci.[1]

Mare forza dieci intrecciato in vortici
fra le tue dita fini che reggono il mondo:
potresti vivere in uno di quei sogni esotici
di mostri marini e prìncipi acquatici
che si buttano senza aspettare un secondo
e albergano nel cuore ancora furibondo.


Nota:
1- “e getti stracci di cielo nel cuore a cocci”: in questa frase, “getti” è considerato come indicativo presente del verbo gettare e non come sostantivo.

Licenza Creative Commons “L’uragano” di Monique Namie
è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.


Annunci

2 pensieri riguardo “L’uragano

    1. Questa l’ho scritta nell’estate del 2015, quindi è relativamente recente. Ho una raccolta di poesie fantascientifiche scritte tra il 2011 e il 2012 che sono molto più visual. 😉 Prima o poi, forse, pubblicherò anche quelle nel blog…

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...