Modi di dire cinesi – Fare la guardia al ceppo aspettando la lepre

Il racconto originale da cui è stato tratto questo chengyu si trova nel testo dello Han Feizi (韓非子) risalente al III secolo a.C. Questo libro contiene diversi capitoli attribuiti al filosofo e funzionario Hanfei. Molti di essi risalgono in realtà a un periodo più antico e sono stati solo riuniti e revisionati da Hanfei. Alcuni capitoli, tuttavia, sono stati redatti proprio da lui, tra cui quello denominato Wǔdù (五蠹) che è anche il capitolo in cui è contenuto il modo di dire che ci interessa ora. Dopo che le sue idee erano rimaste inascoltate dall’imperatore, Hanfei ha voluto comunque trascriverle perché le riteneva utili a migliorare i punti di forza amministrativi dello Stato. I vari concetti sono espressi in modo retorico attraverso storielle come quella che ho tradotto più sotto.
Shǒuzhū-dàitù (守株待兔), fare la guardia al ceppo aspettando la lepre, può essere reso in italiano con “aspettare la manna dal cielo”.

Testo in lingua originale

守株待兔
相传在战国时代宋国,有一个农民,日出而作,日入而息.遇到好年景,也不过刚刚吃饱穿暖;一遇灾荒,可就要忍饥挨饿了.他想改善生活,但他太懒,胆子又特小,干什么都是又懒又怕,总想碰到送上门来的意外之财。
奇迹终于发生了。深秋的一天,他正在田里耕地,周围有人在打猎。吆喝之声四处起伏,受惊的小野兽没命的奔跑。突然,有一只兔子,不偏不倚,一头撞死在他田边的树根上。
当天,他美美地饱餐了一顿。
从此,他便不再种地。一天到晚,守着那神奇的树根,等着奇迹的出现。

La mia traduzione

Fare la guardia al ceppo aspettando la lepre
La leggenda narra che durante il periodo degli Stati Combattenti, nel regno di Song, vi era un contadino che conduceva una vita molto operosa. Negli anni buoni mangiava a sazietà e si vestiva con abiti caldi; quando capitava una calamità, soffriva la fame. Voleva migliorare la propria vita, ma era svogliato e poco coraggioso. In ogni circostanza era indolente e pauroso, tanto che preferiva sempre attendere che i profitti bussassero all’improvviso alla sua porta.
Il miracolo finalmente avvenne. Un giorno di tardo autunno, stava arando i campi e nei dintorni c’erano dei cacciatori. Le grida si propagavano ovunque, il piccolo animale spaventato correva disperato. All’improvviso una lepre andò a sbattere con la testa contro le radici di un albero del suo campo e morì. Quel giorno il contadino ebbe di cui sfamarsi.
Da allora smise di coltivare per restare tutto il giorno a fare la guardia alle radici magiche, aspettando che il miracolo si manifestasse.

Fonte:
Hanfeizi 韓非子 “Master Han Fei”


© MONIQUE NAMIE
SOSTIENI IL MIO BLOG
Instagram
Monique Namie


2 pensieri riguardo “Modi di dire cinesi – Fare la guardia al ceppo aspettando la lepre

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...