Anime: “Tokyo Magnitude 8.0”

Titolo originale: 東京マグニチュード8.0 (Tōkyō Magunichūdo 8.0)
Titolo internazionale: Tokyo Magnitude 8.0
Anno: 2009
Episodi: 10

Mirai Onosawa è una ragazzina di prima media stufa di tutto. Sta attraversando la tipica fase adolescenziale in cui ce l’ha con il mondo intero. Non sopporta la sua vita insulsa e i suoi genitori che litigano.
Un giorno Mirai accompagna il fratellino Yūki, di dieci anni, a Odaiba a vedere una mostra di robot. Sempre più negativa, Mirai desidera che il mondo cada a pezzi e, proprio in quel momento, si scatena un infernale terremoto di magnitudo 8.0.
L’edificio in cui è ospitata la mostra subisce gravi danni, ma Mirai torna dentro a cercare il fratellino che poco prima aveva lasciato indietro. Viene aiutata da una donna di nome Mari che da quel momento si offrirà di accompagnarla fino a casa.
Durante il percorso di ritorno seguono delle scosse di assestamento più o meno forti che provocano nuovi crolli. In alcune zone della città si sono sviluppati incendi, le linee telefoniche sono interrotte. È uno scenario apocalittico in cui i bambini, aiutati da Mari, affrontano diverse problematiche, fisiche e psicologiche. L’anime è basato su una storia relativamente semplice: delle persone devono tornare a casa e nel loro percorso lottano per sopravvivere in un ambiente sconvolto dal terremoto.
L’adolescente Mirai, che inizialmente si era presentata proprio male, con la sua scontrosità e negatività, evolve nel corso dell’anime facendosi più matura. Gli eventi che si trova ad affrontare la costringono a crescere in fretta.
È un anime che ho iniziato a guardare incuriosita dalla premessa dell’immane catastrofe naturale data dal sisma. Non mi aspettavo che diventasse qualcosa di così profondamente commovente. Mi è piaciuto moltissimo. Piacevoli anche i disegni molto dettagliati nel mostrare i danni del terremoto sulla città.
Lo consiglio a chi ama i film drammatici che raccontano catastrofi naturali.

Curiosità: dopo il terremoto del Tōhoku di magnitudo 9.0 dell’11 marzo 2011 e conseguente tsunami, le repliche di quest’anime nella TV giapponese furono interrotte.


© MONIQUE NAMIE
SOSTIENI IL MIO BLOG
Instagram
Monique Namie


6 pensieri riguardo “Anime: “Tokyo Magnitude 8.0”

  1. Un cartone animato? Se lo è un plauso agli autori per il messaggio positivo inviato. Le difficoltà aiutano a crescere smorzando paure, in una realtà, quella dei terremoti, che purtroppo in Giappone si vive spesso. Buona giornata Monique, ottimo post!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...