“Diana. La vera storia dalle sue parole” – Andrew Morton

Titolo italiano: Diana. La vera storia dalle sue parole
Titolo originale: Diana: Her True Story in Her Own Words
Autore: Andrew Morton
Prima pubblicazione: 1992

Eccomi a parlare di quello che si è affermato “come titolo britannico più censurato degli anni Novanta”. Paradossalmente “una biografia scritta e prodotta con il più assoluto ed entusiastico appoggio della sua protagonista fu boicottata dai benpensanti con l’accusa di essere un resoconto falso della sua vita”.

Il libro inizia con una doverosa prefazione dell’autore che spiega i motivi per cui si è trovato a godere della fiducia di Diana e il modo segreto in cui le interviste sono state condotte.
La seconda parte contiene le parole della principessa, che si racconta in prima persona.
La terza parte è la biografia vera e propria di Diana redatta da Andrew Morton basandosi su quanto lei gli ha raccontato.

L’autore ricorda di quella volta in cui ascoltò la verità sconvolgente narrata attraverso la voce di lei registrata su un nastro. In preda alla paranoia, pensò di essere più al sicuro aspettando la metropolitana a debita distanza dal bordo della piattaforma. Diana, infatti, gli aveva offerto dei segreti che a corte avrebbero preferito tenere chiusi in cassaforte. La principessa aveva confessato di aver sofferto di bulimia e aveva parlato di una donna di nome Camilla, le cui foto erano svolazzate fuori dall’agenda di Carlo proprio durante la loro luna di miele.

La biografia di Lady D inizia con il suo primissimo ricordo di quand’era piccola. Racconta il rapporto con i suoi genitori, gli anni a scuola e pian piano viene tratteggiato il suo carattere estremamente sensibile. Pagina dopo pagina la vita della futura principessa evolve e va incontro al suo destino reale. I primi anni dopo il matrimonio furono quelli più soffocanti e sofferenti. La personalità di questa giovane donna è sopraffatta dai doveri nei confronti del suo ruolo a corte e della nazione, ma soprattutto dalla crudele indifferenza del marito Carlo, più interessato all’amica Camilla che a lei.

“Nella sua vita la principessa fu una complicata rete di contraddizioni: coraggiosa ma fragile, non amata ma adorata, bisognosa ma generosa, ossessionata da sé ma non egoista, illuminante ma disperante, una persona che esigeva consigli ma era insofferente alle critiche, onesta ma disonesta, intuitiva ma semplice, estremamente sofisticata ma costantemente incerta, manipolatrice ma ingenua.”

Diana cammina su un campo minato bonificato in Angola, 1997

Il libro si conclude con la fine dell’esistenza terrena di Diana e il suo ricordo che si perpetua attraverso le opere dei figli William e Harry.
Proprio perché la vita di Diana si è conclusa precocemente in modo tragico, ho trovato questa sua biografia, voluta da lei stessa, pervasa da un sapore sinistro. A maggior ragione quando si legge che la principessa era affascinata da alcune teorie New Age e dava molto peso alle previsioni della sua astrologa. In realtà, molti membri della famiglia reale hanno di questi interessi, ma ciò che infonde un velo inquietante a questo fatto è che l’astrologa della principessa, Debbie Frank, pare avesse previsto l’incidente mortale in cui sarebbe rimasta coinvolta Lady D.
È un libro interessante e ben scritto. Solo alcuni capitoli finali riguardo il divorzio mi sono parsi un po’ ripetitivi.
A lettura terminata mi è venuta la curiosità di guardare la serie TV di The Crown.


© MONIQUE NAMIE
SOSTIENI IL MIO BLOG
Instagram
Monique Namie


7 pensieri riguardo ““Diana. La vera storia dalle sue parole” – Andrew Morton

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...