“Ai margini del caos” di Franco Ricciardiello

Letto la prima volta quando non avevo ancora aperto il blog, questo Urania mi aveva colpito principalmente per due motivi: 1) per gran parte del romanzo la fantascienza sembra assente a beneficio di elementi più vicini alla parapsicologia; 2) fonde bene fantasia a realtà storica.

“Filosofia per amanti degli animali” di Lars Fr. H. Svendsen

Un libro per amanti degli animali che non è stato scritto con l'intento di fornire risposte precise, ma piuttosto per “aiutare il lettore a vedere cose che altrimenti verrebbero trascurate, e a formulare pensieri che altrimenti rimarrebbero non pensati.”

[Film] The Ferryman: Manjusaka

Ho iniziato a guardare questo film senza grandi aspettative, invece la trama mi ha tenuta incollata allo schermo fino alla fine. Solo dopo aver concluso la visione ho scoperto che The Ferryman: Manjusaka aveva vinto numerosi riconoscimenti come miglior web film.

“La confraternita degli storici curiosi” di Jodi Taylor

Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Quando ho saputo che questo libro parlava di viaggiatori temporali ho deciso che dovevo leggerlo.
Come spesso accade quando mi trovo davanti ad argomenti che mi appassionano, avevo alte aspettative, che sono scese quasi subito, per risollevarsi a picchi altalenanti di approvazione e delusione.

“La storia di Marinella. Una bambina del Vajont” di Emanuela Da Ros

Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Un libro per far rivivere i bambini del Vajont e per raccontare ai più piccoli la tragedia del 9 ottobre 1963.
L'autrice, Emanuela Da Ros, narra eventi reali e di fantasia. Per i fatti reali ha raccolto informazioni da una zia di Marinella e da un paio di maestri sopravvissuti.

“Il giardino dei Finzi-Contini” di Giorgio Bassani

Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Un libro per il quale non mi aspettavo di sentire tanto coinvolgimento, anche perché la storia della famiglia Finzi-Contini è svelata fin dall'inizio: nel '43 saranno tutti deportati e non faranno più ritorno. Niente suspense, niente "chissà come andrà a finire!" Eppure, incredibilmente, nonostante il finale svelato, nonostante il linguaggio ormai un po' antiquato, ho finito la lettura in brevissimo tempo, affezionandomi alla protagonista, Micol, e desiderando di seguire la sua storia oltre le pagine del libro.