Quizzy e la pietra misteriosa – Blandine Pluchet

Free Image Hosting at FunkyIMG.com


TRAMA: Quizzy è una ragazzina molto curiosa, gli adulti non sempre sanno rispondere a tutte le sue domande. Durante una vacanza, lì dove un tempo sorgeva la città di Magnesia, una vecchia signora le regala una strana pietra dalle proprietà straordinarie, una pietra che sembra nascondere qualcosa di magico. Guidata dalla sua sete di conoscenza, Quizzy inizia a studiarla e a sperimentare. I risultati che otterrà saranno sorprendenti.


Si tratta di una storiella lunga sessanta pagine e arricchita da illustrazioni: ideale dagli otto anni in su.
Com’è finito nella mia libreria questo volumetto? Comprando un libro in offerta speciale se ne poteva scegliere un altro in omaggio. Questo era l’unico che non parlasse di politica o altre cose noiose.
L’autrice, Blandine Pluchet, è una giovane fisica di nazionalità francese che, invece di dedicarsi alla ricerca, ha deciso di intraprendere la strada della divulgazione scientifica per i più piccoli, ma non solo.
Il titolo originale del libro è “Fisie Ka et la pierre mystérieuse”, dove quel Fisie Ka richiama subito alla mente la parola “fisica”. Nella traduzione italiana il nome della ragazzina è diventato Quizzy, probabilmente per ricollegarsi al fatto che ama fare molte domande.
La storia ruota attorno alle proprietà incredibili di una pietra che Quizzy ha ricevuto in dono durante un viaggio. Stava visitando con i genitori il sito archeologico dove un tempo sorgeva l’antica città di Magnesia, quando un’anziana si le avvicinò per farle un regalo: la pietra misteriosa.
Curiosità: la traduzione letterale del carattere cinese che indica la calamita ha proprio il significato di “pietra misteriosa”. Si scrive 磁 () ed è composto da 石 (shí) = pietra e 玄 (xuán) = misterioso. Questo non è scritto nel libro, però mi è sembrata una buona occasione per rendere pubbliche le mie conoscenze al riguardo. Tra l’altro pare siano stati i cinesi a inventare la prima bussola rudimentale.
Tornando al racconto, si può dire che attraverso la vivacità e lo spirito osservativo di Quizzy – accompagnata dal fedele porcospino Torsolo – vengono rivelate pian piano molte cose interessanti sulla storia e sulle proprietà della calamita. Attraverso l’immaginazione, la ragazzina protagonista raggiunge terre desolate ed epoche remote.
Con questa lettura ammetto di aver scoperto almeno due cose di cui prima non ero a conoscenza. Una di queste è l’esistenza di un antico poeta, Tito Lucrezio Caro (nel libretto chiamato semplicemente Lucrezio), che nella sua opera De rerum natura (La natura delle cose) descrisse in alcuni versi le proprietà della calamita.

Qui trovate il sito di Blandine Pluchet.


Licenza Creative Commons Questo articolo di Monique Namie
è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.


7 pensieri riguardo “Quizzy e la pietra misteriosa – Blandine Pluchet

    1. Mi sento fortunata a non aver fatto il liceo classico. 😀 Ahah Ho cercato il “De rerum natura” giusto per farmi un’idea di come fosse strutturato, poi ho letto la parte sulla calamita e stop. Mi piace fare ricerche per curiosità personale, ma quando la scuola impone uno studio dettagliato immagino che la cosa diventi intollerabile. 😛 😀

      Piace a 1 persona

      1. Le materie che distinguono il liceo classico sono latino e greco, in particolare il greco, perciò si trascorre il tempo a tradurre. Alcuni autori sono più interessanti, altri meno. Per quel che ricordi, Lucrezio era tra i meno. Magari, se lo rileggessi adesso capirei qualcosa di più, ma non ci tengo 😂😂😂

        Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...